Le assicurazioni sono state coinvolte nel processo che ruota intorno al Superbonus 110% assumendo un ruolo primario nella GESTIONE e nel TRASFERIMENTO del rischio.


Il ruolo fondamentale di una copertura assicurativa è quello di farsi garante del funzionamento dell’intero sistema, non limitandosi alla sola copertura relativa alla responsabilità civile dell’asseveratore di cui tanto si è discusso, ma andando a proteggere tutti gli attori coinvolti e di conseguenza tutti i processi.

“L’impresa che ho individuato per la

realizzazione delle opere è in grado

di eseguire i lavori”?


“E se durante il cantiere si provocano danni a terzi, chi ne risponde?

“E se questi lavori non vengono eseguiti a regola d’arte

chi copre questo rischio”?


“E se l’ingegnere o l’architetto che deve redigere e firmare l’asseverazione commette un errore,

chi ne paga le conseguenze”?


Sono tutte domande che TUTTI DEVONO FARSI:

  • il proprietario dell' immobile, nella sua qualità di Committente.
  • il tecnico asseveratore
  • l'impresa esecutrice dei lavori

Per questa ragione è indispensabile conoscere quali sono le coperture assicurative utili nell'ambito del Superbonus 110%.


Relativamente alle coperture assicurative dei tecnici certificatori abilitati, il legislatore sin dall’inizio ha ritenuto che la sola polizza base non fosse sufficiente per poter garantire la mole di interventi che presumibilmente questi soggetti si troveranno a dover certificare.

Il Decreto Rilancio prevede che i tecnici abilitati alle asseverazioni stipulino una polizza di assicurazione dedicata ed esclusiva per la responsabilità civile, con un massimale non inferiore a 500.000 euro, al fine di garantire ai clienti e alle casse dello Stato il risarcimento degli eventuali danni provocati dalla loro attività.


Unipolsai ha pensato per questi professionisti a due diverse soluzioni: una per singolo intervento, quindi per singola asseverazione, e l’altra con una massimale “a consumo”, in entrambi i casi con estensione alla copertura postuma per dieci anni prevista in automatico e senza alcun costo aggiuntivo.


Un'altra copertura assicurativa, non obbligatoria ma fondamentale per i tecnici asseveratori, è la Polizza Tutela Legale.

Il mancato rispetto della normativa oltre ad avere effetti in danno della Committente, determina una sanzione amministrativa e pecuniaria in capo al professionista, che varia da € 2.000 a € 15.000

Anche eventuali errori di forma vengono considerati violazioni amministrative e sanzionati singolarmente.

Una Polizza Tutela Legale interviene:

- per la difesa penale

- per impugnare sanzioni amministrative

- per chiamare in causa la compagnia che ha emesso la polizza di Responsabilità Civile

Ecco un esempio


L'Agenzia delle Entrate, a seguito di perizia asseverata relativa alla classificazione energetica, riscontra gravi irregolarità e pertanto procede al recupero del bonus erogato. il Committente si rivolge al Professionista che a sua volta denuncia il sinistro alla sua Compagnia RC, ma la copertura viene rifiutata. Con la "chiamata in causa" il professionista citato in giudizio potrà a sua volta citare la Compagnia RC


Un altro esempio di Tutela Legale


A seguito di perizia asseverata depositata, viene riscontrata una violazione di tipo penale, vale a dire la falsa certificazione e si avvia un procedimento penale per delitto colposo a carico del professionista. La polizza Tutela Legale prevede un anticipo delle spese e, in caso di assoluzione dell'imputato, si fa carico delle ulteriori spese sostenute.

In questa ipotesi è prevista la copertura anche in caso di patteggiamento, archiviazione o prescizione del reato.


E le imprese?


Per quanto riguarda le Imprese, condizione abilitante per l'accesso alla cessione in UnipolSai è la sottoscrizione della Polizza CAR ( Contractor’s All Risks, tutti i rischi del costruttore)

A cosa serve la CAR?

Serve a tutelare l’impresa costruttrice dai danni materiali che qualsiasi opera civile potrebbe subire DURANTE l’esecuzione dei lavori, da quando viene aperto il cantiere fino alla conclusione dei lavori.

Pensiamo ad esempio ai danni che si potrebbero verificare ad edifici attigui o addirittura a crolli strutturali che possono avvenire in interventi di edilizia più pesante, soprattutto quando si eseguono su immobili più datati. La CAR, pertanto, ci mette tranquilli sia per i beni di nostra proprietà sia per eventuali danni a terzi.


Attenzione!

Sul tema della responsabilità civile bisogna precisare che in Italia le polizze a garanzia della responsabilità civile verso terzi sono prestate in regime di Claims Made, ovvero coprono i sinistri occorsi e denunciati nel periodo di validità dell’assicurazione.

Questo vuol dire che se il danno si manifesta DOPO la conclusione dei lavori la polizza CAR non può essere attivata dall’impresa che deve rispondere di quel danno.

Perciò entra in gioco un’altra copertura fondamentale che è la DECENNALE POSTUMA, che copre – appunto – gli eventuali problemi che possono emergere durante i dieci anni successivi alla data di completamento dell’opera.

Questo è un argomento importante da tenere a mente, perché al termine dei lavori, a collaudo avvenuto, noi non sappiamo se il lavoro è realmente fatto a regola d’arte.

Potrebbero manifestarsi dei problemi a distanza di due/tre/quattro anni e magari – nel frattempo – quell’impresa che aveva eseguito i lavori non è più solvibile o peggio ancora non esiste più. Ecco che, entro i dieci anni successivi, subentra l’assicuratore.


Alcune delle nostre soluzioni

Le procedure per l'Ecobonus e il Sismabonus coinvolgono anche:

  • Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, Consulenti del Lavoro per i quali la legge prevede l'apposizione del visto di conformità
  • Amministratori di Condominio per i quali la legge prevede una precisa attività di invio di informazioni all'Agenzia delle Entrate.

Le nostre polizze di Responsabilità Civile Professionale dedicate a queste specifiche figure includono automaticamente la copertura.

Per informazioni e quotazioni, è possibile inviare una richiesta a: [email protected] inserendo nell'oggetto il riferimento "RCT Superbonus 100%"

E' obbligatoria la stipula di una 

polizza dedicata allo specifico rischio dell'asseverazione o attestazione 

ex D.L. 34/2020

Presso la nostra Agenzia è possibile sottoscrivere DUE tipologie di coperture:

✅ per singola asseverazione

✅ per periodo assicurativo annuo con massimale a consumo

con condizioni di favore per i professionisti già in possesso della polizza RC Professionale con UnipolSai

Per ulteriori informazioni e per richieste di quotazioni è possibile richiedere il questionario assuntivo inviando una mail a [email protected]

La Polizza di Responsabilità Civile dell'Impresa Edile tutela le imprese edili, stradali e affini.

Prevede le seguenti garanzie:

  • RCT - Responsabilità Civile verso Terzi, per danni che l'assicurato sia tenuto a pagare quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento per i danni corporali e materiali involontariamente cagionati a terzi in seguito allo svolgimento dell'attività descritta in polizza
  • RCO - Responsabilità Civile verso Dipendenti, per danni che l'assicurato sia tenuto a pagare (capitale, interessi e spese) quale civilmente responsabile per gli infortuni /(escluse le malattie professionali) sofferti dai prestatori di lavoro da lui dipendenti, addetti all'attività per la quale è prestata l'assicurazione.

Per richiedere una quotazione, è possibile inviare la visura camerale a: [email protected] indicando nell'oggetto il riferimento "RC Impresa Edile Superbonus 100%"

0