Cessione credito maturato su SAL

UnipolSAI a seguito del contratto di cessione pagherà le quote maturate e documentate dal SAL.

Ricordiamo che la legge prevede che possano essere emessi due SAL.


All’ emissione del primo SAL dovranno essere fornite le seguenti informazioni:

- Data SAL

- Importo SAL

- IBAN del Fornitore

- Numero della polizza con copertura rischi catastrofali al primo SAL


e dovrà essere consegnata la seguente documentazione:

SAL approvato ovvero computo metrico estimativo a SAL;

Documentazione fotografica a SAL per Ecobonus;

Copia fattura emessa dal Fornitore relativa al SAL;

Asseverazione (esistenza requisiti tecnici previsti dalla legge e inviata all’ENEA);

Ricevuta asseverazione (ricevuta di presa in carico rilasciata dall’ENEA);

Comunicazione cessione credito (documento inviato all’Agenzia delle Entrate);

7. Ricevuta comunicazione (ricevuta di presa in carico rilasciata dall’Agenzia delle Entrate).


Alla fine dei lavori dovranno essere fornite le seguenti informazioni:

- data saldo

- importo saldo

- iban del fornitore


e dovrà essere consegnata la seguente documentazione:


    1. APE finale per Ecobonus, Allegato B - 1 e B - 2 del D.M 329/2020 per Sismabonus;
    2. Computo metrico finale approvato;
    3. Documentazione fotografica (solo Ecobonus);
    4. Copia fattura emessa dal Fornitore;
    5. Asseverazione (esistenza requisiti tecnici previsti dalla legge e inviata all’ENEA);
    6. Ricevuta asseverazione (ricevuta di presa in carico rilasciata dall’ENEA);
    7. Comunicazione cessione credito (documento inviato all’Agenzia delle Entrate);
    8. Ricevuta comunicazione (ricevuta di presa in carico rilasciata dall’Agenzia delle Entrate).

UnipolSAI provvederà a:

  • effettuare le verifiche formali, per accertare i dati forniti e la presenza di tutti gli allegati richiesti;
  • effettuare le verifiche tecniche;
  • effettuare un sopralluogo con un perito di sua fiducia – ove ritenuto necessario - per verificare che i lavori corrispondano a quanto riportato in fattura.

Se tutti i controlli tecnici avranno dato esito positivo, UnipolSAI procederà con la verifica che l’importo del credito ceduto (relativo SAL o del fine lavori), sia presente nell’area riservata della Compagnia nel sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

In caso positivo procederà al pagamento del credito comunicando anche all’ agenzia l’avvenuto pagamento.

In tutti i casi il pagamento avviene a favore dell’esecutore dei lavori.


Se invece i controlli dovessero dare esito negativo, UnipolSAI non procederà con l’iter di verifica sull’applicativo dell’Agenzia delle Entrate e quindi con il pagamento, ma genererà una posizione in “attesa” e segnalerà il mancato buon fine dei controlli stessi.

Quando il Cedente avrà posto in essere tutte le attività necessarie per rimediare alla situazione, UnipolSAI procederà con i controlli previsti e sopra indicati.

0